Life Support © `gilad

Life Support © `gilad

È in serata come questa che mi rendo conto di quanto sia dura dover vivere da sola. Quando ci si ritrova rannicchiati per terra, con la testa tra le gambe, le lacrime che orgogliose restano tra le ciglia, e il bisogno di una mano pronta a rimetterti in piedi. Quando anche l’abitudine non basta, e ci vorrebbe una stampella, qualcuno che anche per pochi istanti possa prendere il timone al mio posto, giusto il tempo di far sparire la paura e le lacrime, per poi tornare a volare.

È in serate come questa, quando si rientra a casa con una stretta allo stomaco e la mandibola in equilibrio precario, quando l’amarezza non ti impedisce di vedere il dolore degli altri e ti spinge a dare pochi spiccioli per un pasto elemosinato, quando tutti escono alla ricerca dello svago settimanale mentre io rientro a casa stremata dalla durezza della vita, in serate come questa che mi rendo conto di quanto sia pesante vivere da sola.

Poi una ragazza al volante mi lascia attraversare la strada con un sorriso pur avendo la precedenza. Ancora una volta mi rialzo. Da sola. E la vita va avanti.

*

P.S. Spero che questo post non offenda la sensibilità di nessuno, la mia vuole essere solo una parabola esistenziale.

Annunci