The last lights in the city © arline.deviantart.com

The last lights in the city © arline.deviantart.com

Rientrando a casa, a piedi, con la testa leggera a leggermente ovattata, mi sembrava di vedere tutto come non lo avessi mai visto prima. Il terzo bicchiere di vino ha fatto il suo effetto, come sempre, e un po’ stordita, ripercorro la strada verso casa stupendomi della nottata. Le luci multicolori animano questa notte metropolitana, i neon bianchi, le insegne rosse, i semafori verdi. Tutto è vivo. I colori sono nitidi e le luci meravigliosamente calde. Osservo, passo dopo passo. Rimpiango di non poter immortalare l’istante con una fotografia. Ma so già che non sarebbe all’altezza, infedele alla mia visione.

Su un pannello violaceo Kate Holmes lancia la sua rivincita. Mazzi di fiori, dagli incarti luccicanti, camminano avanti a me tenendo per mano una coppia di ragazzi. Due uomini ridono all’ingresso di un bar.Penso che dovrei scriverne un racconto.

Mi godo ogni passo, ogni istante, ogni colore. Vorrei potervi mostrare ma non ho che parole per descrivere, anzi, per evocare…

Questa notte è bellissima. Il vino e le sue bollicine, le chiacchiere e le polemiche, formaggi e riflessioni socio-politiche è ciò che ci siamo scambiati per cena. Una tisana calda calma l’euforia placando l’adrenalina. Questa nottata è placida e appagante. La annoto sul quaderni dei ricordi…

Annunci