sitting, waiting, wishing © elviaje

sitting, waiting, wishing © elviaje

Sono sempre stata una persona dinamica e decisa. Fin troppo, suggerirebbero alcuni. Ho sempre avuto le idee chiare sulla mia vita, e desideri ben precisi.

Oggi, però, non so più dove sto andando. Ho perso tutte le mie certezze, le mie convinzioni, i miei affetti. Scorro le pagine del mio blog e ci trovo parole che suonano come un oracolo. Parlavo di altro, e già sentivo l’addio nell’aria. Ma di quale addio parlavo? Troppe rotture, tutte insieme. Tutte volute. Anche se alcune sono state più una scelta obbligata. E mi ritrovo senza i miei punti di riferimento. Mi dico che è questo a farmi star male, questo senso di disorientamento.

Dove mi trovo? Dove sono finiti tutti? Dove sto andando?

Non lo so, non lo so più. Eppure sorridevo, mi osservavo vivere, respiravo… ancora ricordo le parole affidate al blog. Quella sensazione di benessere. Dov’è finito quello stato d’animo? Dov’è finito quel mio io?

Oggi osservo il mondo che mi circonda con occhi sgranati, sguardo allibito. Non riconosco nulla, intorno a me. Non ho idea del cammino da intraprendere. E quella voce sulla quale avevo potuto contare anche nei momenti più bui pare diventata muta per sempre.

Per ora sto qui, seduta su questo marciapiede, a guardare la vita scorrere. Domani mi rimetterò in piedi.

Annunci