fairytale. © norynn.deviantart.com

fairytale. © norynn.deviantart.com

Potrei stare così per ore, senza sentire il bisogno di null’altro. Seduta a due passi dal mare, i piedi scalzi, il viso al sole, resto immobile e ascolto. I pensieri non si fermano, volano via… Vorrei stare così, affacciata sull’infinito, sino alla fine dei tempi. Mi sento come fossi in un NON-LUOGO: non esistono dolori, solo pace. E mi torna in mente il titolo bellissimo di un libro banalissimo: Vorrei che da qualche parte ci fosse qualcuno ad aspettarmi di Anna Gavalda e un pensiero arriva improvviso a pungermi un po’, lapidario e incisivo; e parafrasando quel titolo penso: «Vorrei che qualcuno intravedesse guardandomi la possibilità di un amore.» Smancerie di questi tempi!

E mi torna in mente una canzone, le sue parole, e penso che la cantante doveva trovarsi in una situazione come la mia quando l’ha scritta. Pensiero banale…

Annunci