© kokeicha 2010

© kokeicha 2010

Domenica pomeriggio. Sono sul treno che mi riporta a casa. Il viaggio sarà lungo, ho un paio di ore di fronte a me e ne approfitto per rilassarmi, leggere un po’ e scrivere. È stato un fine settimana pieno di impegni. Ormai non mi riposo nemmeno la domenica. Si corre, si corre, si corre… e quando non è il lavoro, è la famiglia, o gli amici. Ultimamente dedico poco tempo a me stessa, ma va bene così. Ho dispensato coccole in famiglia, ho fatto la cuoca per la maggior parte del tempo riuscendo divinamente (scusate la modestia) una velouté di zucca e una minestra di farro. Ho visto le amiche, ci siamo aggiornate sul lavoro, sui progetti, sugli ultimi uomini delle nostre vite… c’è chi viene, c’è chi va, c’è chi per fortuna resta. E ci si ritrova, di sabato sera, di fronte a un tè caldo come delle vecchie ziette. C’è chi ha appena affittato un nuovo appartamento, chi ne ha comprato uno, chi sta cercando casa. È come se vedessi la scena dal di fuori… siamo donne in gamba. Mi piacciono, le mie amiche. Ridiamo parlando di uomini, d’altronde è sabato sera e ci vuole anche un po’ di svago. C’è chi è arrabbiata, chi è smarrita, chi è felice… Tutte crediamo ancora nell’amore, quello vero. Si parla di passione, di sesso, di coccole. Poi di viaggi, prossime partenze, prossimi rientri. Si torna a casa, felici di esserci, sempre noi.

… Così è la vita…

Annunci