Sono le 4:22 e io sono sveglia. E domani, ovvero oggi, devo uscire da casa alle 8:00 per andare al lavoro.

Sono le 4:22 e io sono sveglia. E vorrei tanto dare la colpa a quella stramaledetta zanzara che ha ronzato alle mie orecchie fino a un paio d’ore fa. Eppure neanche una volta uccisa quel ronzio ha smesso di fischiare alle mie orecchie.

Sarà che sono stanca, sarà che la tisana non ha ancora fatto effetto, ma sento che sto commettendo una volta di più lo stesso errore. Mi sento sbilanciata come se per l’ennesima volta, non paga delle lezioni che mi ha già dato la vita, stessi dando tutta me stessa e ricevendo in cambio niente. A me viene naturale dare senza pretendere di ricevere, ma questa è una grande stronzata.

Sono stanca di essere me.

Sono le 4:34, e sento ancora un fastidioso ronzio alle mie orecchie. Ma forse non è una stupida zanzara, forse è solo il riacutizzarsi di una stupida abitudine…

Per domani voglio una camicia da stronza, un paio di pantaloni da cinica e una giacca da fredda impassibile.

Annunci