Sophia Loren

Sophia Loren

Guardavo la televisione, questa sera, come mi capita sempre più di rado e mi sono soffermata su France5 perché stavano trasmettendo un documentario su Sophia Loren. La vita, la scalata al successo, i film con De Sica e Mastroianni, il matrimonio con Carlo Ponti, la nascita miracolosa dei figli, i 17 giorni di carcere, l’oscar alla carriera…

Se riflettendo su Marilyn Monroe qualche giorno fa, vedevo più che il mito la donna, guardano Sophia Loren vedo un mito capace di rinnovarsi e di trovare conforto in ogni passo, scelta, decisione della donna.

Bellissima, Sophia Loren, straordinaria nei suoi film, nei suoi ruoli più italiani, nelle accoppiate con Mastroianni. Bella e intelligente, piena di spirito, con quel luccichio negli occhi a testimonianza perpetua del fortunato percorso.

Mi piace ripensare a queste grandi donne (prima donne che dive) che, con la loro bellezza, femminilità, professionalità, intelligenza, umanità continuano a ridimensionare stelline e attricette nate per errore in questi ultimi anni.

Sophia Loren

Sophia Loren

L’effimero passa, lo spessore (umano e professionale) resta!

*

Marilyn Monroe © All rights reserved

Marilyn Monroe © All rights reserved

Trovo alla tv per caso un classico degli anni ’50, forse uno dei più famosi film di Marilyn Monroe Quando la moglie è in vacanza, e ricordo una discussione avuta in ufficio qualche mese fa con i “colleghi maschi”. Si discuteva circa la “grassezza” della diva, mito indelebile della storia del cinema.

Dispiace, quasi stizzisce considerare Marilyn Monroe come una donna qualsiasi, abituati a considerarla la diva che è stata. Non si può tollerare che si dica di lei che era grassa… Eppure forse negli ultimi anni della sua vita le è mancato proprio questo: qualcuno che vedesse oltre all’imagine di mito, quella della donna, con pregi e difetti.

Donna come le altre.